Mario Castiglione all’esordio discografico con “Come se non ci fossi stata mai“.

Figlio della “raggiante Catania” musicale degli anni ’90 dove nasce, nel maggio 1995, in una famiglia di musicisti per passione che stimola e supporta la sua curiosità per gli strumenti, in particolare per il pianoforte, a cui si avvicina già a 5 anni per poi intraprendere gli studi classici. A 14 anni riceve dal padre una chitarra in regalo e nulla sarà più come prima. Mario abbandona al quinto anno di conservatorio lo studio del pianoforte e scopre il mondo della canzone, prima attraverso l’ascolto appassionato del grande cantautorato italiano (De Gregori, Dalla, De Andrè tra i suoi preferiti) poi con la scrittura dei suoi primi testi. Durante gli anni di studio alla facoltà di giurisprudenza di Catania quando Mario entra in contatto con la musica elettronica e il mondo della produzione il quadro si completa. Scrive tantissimo, impara a suonare da autodidatta tutti i principali strumenti e mette a fuoco la sua cifra stilistica in equilibrio tra la migliore tradizione della canzone italiana e sonorità internazionali che spaziano dal pop alla trap.
Per autopromuovesi Mario crea e mette on line video di cover di brani celebri rielaborate a suo modo che ottengono un buon riscontro e che lo fanno notare da Sugar con cui firma un contratto discografico.

Come se non ci fossi stata mai”, scritto e prodotto dallo stesso Mario, è un brano dalle sonorità contemporanee, un pop d’autore con evidenti influenze R’n’B  e trap che mette insieme i principali riferimenti musicali del giovane artista che vanno dal grande cantautorato italiano agli Imagine Dragons. Sullo sfondo una storia autobiografica: la voglia di spingersi oltre i limiti per vivere al massimo un amore nonostante la consapevolezza che domani sarà tutto finito.”

Pamela Rovaris
Mi chiamo Pamela Rovaris, ho ventisei anni e vivo a Bergamo. Dopo la formazione alla scuola superiore di grafica pubblicitaria di Bergamo, ho preseguito i miei studi alla Libera Accademia di Belle Arti di Brescia dove ho conseguito la laurea triennale in fotografia nell'estate del 2014. Da alcuni anni mi sono avvicinata al mondo dello spettacolo e della musica, in modo particolare ho scelto un approccio a livello personale incentrato su uno sguardo reportagistico. La collaborazione con alcuni artisti mi ha spinta a voler raccontare a modo mio qualcosa che va oltre uno sguardo superficiale.