Patty Pravo torna a calcare i palcoscenici d'Italia

Tornerà a breve sulle scene, ad anno da poco iniziato, l’ex ragazza del Piper, Patty Pravo.

“…la cambio io la vita che”, vecchio ritornello della sua nota canzone E dimmi che non vuoi morire, sarà il Titolo di questo nuovo Tour teatrale che avrà inizio il 15 di febbraio da Montecatini, per poi approdare a Roma il 18 ed a seguire, Venezia il 24 e Milano il 6 marzo. Ma questo, per Patty, è solo l’inizio. Altre date saranno aggiunte a questo atteso ritorno alle scene.

La Pravo, è reduce tra l’altro dalla sponsorizzazione di un libro autobiografico, che è di per sè un vero e proprio ritratto d’artista. Il Titolo? ” la cambio io la vita che… Tutta la mia storia“. Conosciamo così, quelli che sono stati i suoi ricordi d’infanzia, la sua Venezia, gli amori passati, i mitici anni sessanta, il rapporto tormentato con la madre, le amicizie con altri noti musicisti del tempo come Hendrix e Jagger, e tanto altro ancora ma, prima di tutto, non può mancare la sua Musica !

A soli 69 anni, questa Donna sa regalarci ancora grandi emozioni .. Tutte in musica.

Per i fans di Patty, sappiate che per questo tour ha in serbo molte sorprese, e la voglia di scatenarsi.

Ogni serata sarà suddivisa in due tempi, in una prima parte sarà accompagnata da un’orchestra, e in un secondo momento, calcherà il palco insieme alla sua band.

L’ultimo album, “Eccomi” del 2016, ha riscosso enorme successo, dopo la partecipazione della nostra Patty a Sanremo.

E allora, non ci resta che prenotare i posti per queste prime quattro date, ed attendere di poter godere della sua musica, dal vivo.

Stay Tuned !

 

Alessia Giallonardo
Nasco a Benevento, nel maggio del 1986. Toro, e quindi testarda a più non posso.  Amo la fotografia sin da quando ero piccola, che io ricordi ho sempre avuto una macchina fotografica con me. Devo questa passione a mio padre. Che incontrassi un volto noto, o una persona a me cara.. Non potevo far altro che scattare. E' per me fondamentale avere un ricordo di chi incontro durante il mio cammino. Serve a non dimenticare che, nel bene o nel male, abbiamo avuto modo di imparare qualcosa. L'unica certezza che oggi ho, è che i miei occhi dietro quell'obiettivo, sanno esser felici. Appagati.