Grande successo per Miss Nostalgia Tour 2016 degli Stadio a Marostica, Vicenza.

Giovedi  14 luglio in Piazza Castello a Marostica, per il Summer Festival, si sono esibiti gli Stadio, storica rock band bolognese vincitrice della 66esima edizione del Festival di Sanremo.

Il Marostica Summer festival è organizzato da Due Punti Eventi, con la direzione artistica di Valerio Simonato, in collaborazione con la Città di Marostica e con il patrocinio di Regione del Veneto e Provincia di Vicenza.

La serata nella cittadina  Vicentina,  fa parte della nuova tournèe  “Miss Nostalgia tour 2016”,  a supporto del  nuovo lavoro discografico “Miss Nostalgia”, 15° album  in studio della band,  uscito lo scorso 12 febbraio.

Il Pubblico presente ha accolto con calore ed entusiasmo la formazione capitanata da Gaetano Curreri.           Il cantante, ha salutato i cittadini di Marostica e ha ricordato con affetto Vittorio Salvetti  patron del  Festivalbar,  ripercorrendo con nostalgia i bei  tempi passati.

Secondo Curreri,  la nostalgia è il fil rouge che lega lo stato d’animo della band e tutte le tracce dell’intero tour.  Una Nostalgia che non è la tristezza della malinconia, ma è un qualcosa di positivo che va visto con occhi diversi.  E’ un messaggio per imparare a condividere, tra etnie diverse, tra età diverse, tra uomini e donne,  in un mondo dove tutti vanno contro tutti.

Il concerto ha ripercorso i 35 anni di carriera discografica degli Stadio.  I presenti hanno apprezzato le interpretazioni di  brani storici come “Acqua e sapone”,  “Allo stadio”, “Sorprendimi”,  “Ballando al buio”, “Lo zaino”, ” La sera dei miracoli”, “Chiedi chi erano i Beatles” e tanti altri.  Gaetano ha ricordato con affetto Marco Pantani, parlando di lui come uomo onesto, un campione che ha avuto la sfortuna di incontrare situazioni sbagliate e a lui ha dedicato il brano “Mi alzo sui pedali”.

Non è mancato il saluto e ringraziamento ad un artista che per lui è un fratello , Vasco Rossi, ricordando la loro passione comune quella di scrivere canzoni per le donne. Così ha introdotto un medley lasciando il palco alla sua corista Carlotta Contesi per eseguire i brani “Dimmi che non vuoi morire“(scritto per Patty Pravo), “Prima di partire per un lungo viaggio” (scritto per Irene Grandi) e “Vuoto a Perdere” (scritto per Noemi). Non è mancato il momento dedicato al grande Lucio Dalla, a cui la band è molto riconoscente proprio perchè è nata ed esiste grazie a lui.

Tra i diversi brani presentati del nuovo album, la sanremese “Un giorno mi dirai” e “Tutti contro tutti”. Il  primo che  racconta  di un padre che affronta il dolore della figlia che sta soffrendo per amore e che attraverso il suo vissuto trova le parole giuste per consolarla.  Il secondo brano è il nuovo  singolo in rotazione radiofonica ed  è una ballade  interpretata dalla band  con un’incursione di Vasco Rossi. Entrambe le canzoni rappresentano appieno il senso di nostalgia,  di cui parlava  Curreri.

Sul palco  Gaetano Curreri  leader, voce e tastiere, Adriano Molinari  alla batteria, Andrea Fornili alle chitarre, Roberto Drovandi  al basso, Fabrizio Foschini alle tastiere, Maurizio Piancastelli ai fiati Carlotta Cortesi al coro, hanno ripercorso più di trent’ anni di carriera musicale,   regalando al pubblico presente una bella serata di musica e poesia, nonostante l’intensa  pioggia scesa giù nel finale.

Il Marostica Summer Festival proseguirà fino al 24 luglio e sostiene l’associazione Women for Freedom Onlus.

Recensione e foto Mimmo Lamacchia

Mimmo Lamacchia
Sono nato a Bari e devo la mia passione a mio padre, da sempre fotografo professionista e soprattutto appassionato di fotografia. Ho cominciato quasi per gioco con una reflex, la Canon AE-1 con la quale ho imparato a fotografare. Mi piace catturare il tempo e fermarlo in un istante, cercando di suscitare emozioni con scatti semplici e naturali. Mi interesso di concerti e reportage, fotografando e a volte scrivendo recensioni.