Ammettiamolo, ognuno di noi sentendo la splendida ballata di Adele, Someone Like You ha versato una “lacrimuccia”. Si tratta di una canzone dal testo struggente, in cui praticamente tutti ci siamo ritrovati e abbiamo potuto rivivere una storia d’amore ormai passata. L’artista dalla splendida voce, che ai Grammy ha fatto man bassa di premi, uscendo trionfatrice assoluta, grazie soprattutto alla canzone “Rolling in the Deep”, ha ottenuto il successo proprio per la canzone “Someone Like You” (testo, traduzione e video), utilizzata anche nel season finale di “Diario di una squillo per bene”, telefilm di enorme popolarità in Inghilterra. Ma perché questa canzone ci suscita tante emozioni? La risposta la possiamo trovare in uno studio iniziato quasi vent’anni fa da parte dello psicologo John Sloboda. L’espediente capace di farci piangere si chiama “appoggiatura”, che crea un suono dissonante grazie a una nota “ornamentale” che si scontra con la melodia. ”Ciò genera una tensione in chi ascolta -spiega lo psicologo Martin Guhn. Quando le note tornano alla melodia precedente, la tensione si risolve e rilascia una sensazione di benessere“. Questo tipo di espediente, già al primo ascolto provoca la pelle d’oca, brividi e infine pianto. Ovviamente ad “aiutare” questo tipo di reazione c’è anche il testo: “A volte l’amore dura/ma altre fa solo male”.

email

Commenta

NO COMMENTS

Leave a Reply

To use reCAPTCHA you must get an API key from https://www.google.com/recaptcha/admin/create