Un anno fa veniva celebrato da tutta la sua Acri con una serata speciale tutta dedicata a lui e proprio a distanza di un anno da quella serata ha pubblicato su YouTube il suo nuovo singolo, Lucy: stiamo parlando di Fabio Curto, il vincitore di The Voice 2015, che dopo la vittoria al talent show di Rai Due, ha continuato a incidere brani per i suoi fans e a raccontarsi con quella semplicità che lo hanno fatto amare al grande pubblico sino a portarlo alla vittoria.

Con una produzione completamente indipendente, di cui l’artista va molto fiero, è stato ieri rilasciato il videoclip di Lucy, il suo nuovo singolo, un brano in inglese che però per ora non è disponibile per il download ma è possibile ascoltare solamente su YouTube. “Non sará in commercio purtroppo, non ho la forza per poterlo commercializzare al momento…ma di certo un flusso di visualizzazioni puó cambiare le cose” ha commentato Curto sulla sua pagina Facebook ai molti fans che richiedevano le modalità di download di questo nuovo brano.

Si tratta di una ballata in cui Fabio ha per la prima volta suonato personalmente tutti gli strumenti presenti nel brano e di cui è anche autore del testo insieme a A. Smith; si tratta di un brano che lo stesso autore ha avvertito “sin dal momento della sua composizione come una carezza d’estate su un volto stanco ma sereno, dolce come spesso è dolce il ricordo di un amore tenero e infantile, maturo come chi ha imparato a preferire quella stessa dolcezza alla malinconia, i preziosi attimi in cui ci siamo sentiti maledettamente bene al fisiologico distacco”. La location del video è un campo di grano dove lo stesso Fabio ha confessato ai suoi fans di passare del tempo “a riflettere e scrivere di storie che in parte ho vissuto,in parte ho visto vivere e in parte immaginate”.

Ancora una volta alla propria voce graffiante e intensa, Fabio è riuscito ad accompagnare una melodia dal sapore dolce e deciso nello stesso momento, un brano che riesce a riecheggiare sapori di un tempo passato, proprio quelli che spesso Curto inserisce nei suoi post su Facebook, in cui ha da sempre rimarcato un grande legame con la propria terra e la propria famiglia.

Nel comunicare ai fans l’uscita del videoclip, il ragazzo di Acri ha inoltre ringraziato Ana Ortega Moral che ha curato la regia e il montaggio del video ed Enrico Capalbo che si è occupato del missaggio audio.

Ecco di seguito il testo di Lucy con traduzione (forniti dallo stesso artista a commento della clip su YouTube)

Lucy
One day one day I’ll see your smile again
One day one day just crossing the night
You said you said there’s no time to be afraid
Now that springtime has come I can see what you meant
Coloured is the ground, people are running down
While picking up the flowers they laugh
Nobody’s looking back, nobody’s feeling sad
Sailing on the sea of their lives
And Lucy you’re not next to me
Lucy you don’t talk to me
Lucy you don’t realize about this loneliness
Used to be so happy with you…..
One day one day I’ll be so far away
One day one day I will drive in the night
But till that day teach me how can I be so brave?
To face this world that’s choking on me
Coloured is the ground, people are running down
While picking up the flowers they laugh
Nobody’s looking back, nobody’s feeling sad
Sailing on the sea of their lives
And Lucy you’re not next to me
Lucy you don’t talk to me
Lucy you don’t realize about this loneliness
Used to be so happy with you…..

Traduzione:
Un giorno rivedrò il tuo sorriso mentre attraversa la notte
Tu mi dicevi che non c’è tempo per aver paura
Ora che è giunta la primavera capisco cosa intendevi
Terre colorate, persone che corrono e ridono mentre raccolgono i fiori
Nessuno si guarda indietro, nessuno si sente triste mentre naviga nel mare della vita
E Lucy tu non sei qui accanto a me
Lucy tu non stai parlando con me
Lucy tu non puoi renderti conto di questa solitudine…
Mi sentivo così felice con te…
Un giorno sarò molto lontano, un giorno sarò capace di guidare al buio
Ma fino a quel giorno aiutami a capire come trovare il coraggio di affrontare questo mondo
Che si strozza con me….
Terre colorate, persone che corrono e ridono mentre raccolgono i fiori
Nessuno si guarda indietro, nessuno si sente triste mentre naviga nel mare della vita
E Lucy tu non sei qui accanto a me
Lucy tu non stai parlando con me
Lucy tu non puoi renderti conto di questa solitudine…
Mi sentivo così felice con te…

(L’immagine principale è tratta dalla pagina Facebook ufficiale dell’artista)

Silvia Colombo
Una laurea triennale in Lettere, una magistrale in Scienze della Comunicazione e una grande passione per la musica leggera italiana mi hanno portato sin qui. Ad ogni concerto, con me anche la mia inseparabile reflex: scattare una foto per poi rivivere quell'emozione infinite volte. Amo definirmi un' "equilibrista in piedi sul mondo", cosi come recita uno dei miei brani preferiti.