acquista biglietti

I Massimo Volume sono uno dei gruppi storici del rock underground anni ’90. Massimi esponenti di una scena che annoverava tra gli altri anche Afterhours, Marlene Kuntz e Subsonica. A differenza delle band appena citate tuttavoa i Massimo Volume non sono mai riusciti, o forse non hanno mai voluto, attraversare il guado del “mainstream” e hanno così rinunciato a qualsiasi tipo di velleità commerciale. Tanto è vero che per sei anni (dal 2002 al 2008) i Massimo Volume sono rimasti totalmente inattivi e il suo leader Emidio Clementi si è ritirato a “vita normale”. Poi nel 2008 la svolta, con la reunion promossa e caldeggiata da Manuel Agnelli e nel 2010 la pubblicazione di “Cattive abitudini”, album che giungeva negli scaffali ad oltre 10 anni di distanza dal precedente “Club Privé”. E successo (finalmente) fu. Ora a tre anni di distanza i Massimo Volume tornano con un nuovo lavoro intitolato “Aspettando i barbari” che perlomeno nell’approccio sonoro appare assai distante da “Cattive abitudini”. “La cena” è il primo singolo promozionale estratto dall’album e noi ve lo facciamo ascoltare qui di seguito.

Video canzone “La cena” dei Massimo Volume:

Testo canzone “La cena” dei Massimo Volume:

Se penso a te
ti vedo in via dei tigli
lo sguardo chiuso
contro il cielo azzurro

io sono l’altro
lui che volta le spalle
bruciato di luce
confuso nel paesaggio

e senza dare nell’occhio
esco fuori dall’inquadratura
devoto a nessuno
votato alla fuga

oh madre,
il vento scuote ciò che cede
le insegne, i rami, le catene
le foglie morte dell’amore
riuniti qui a consumare
il piatto freddo della cena
la vita stinta nell’attesa

oh madre,
il mare ingoia ciò che cade
le navi, i ponti, le frontiere
il senso ambiguo del dovere
seduti qui a contemplare
le zone d’ombra della cena
la vita vinta dall’attesa

dimmi la strada
dammi un secondo
indicami il modo
per girarci intorno

photo credit: soulrush via photopin cc

Commenta

SIMILAR ARTICLES

NO COMMENTS

Leave a Reply

6 + 2 =