Di cambi d’abito ne è bastato uno, perchè in fondo non è questo a renderla una signora della Musica Italiana e soprattutto una grande artista e ieri sera lo ha ampiamente dimostrato: sto parlando di Patty Pravo che ieri sera, con un concerto degno della sua eleganza, da Bergamo ha dato il via al suo Red Tour.

Un viaggio emozionante attraverso i suoi indimenticabili successi, da Se Perdo Te a E dimmi che non vuoi morire, intervallati da alcuni brani più recenti e soprattutto alcuni tratti direttamente del suo nuovo album: la ragazza del Piper ha conquistato i presenti al Creberg Teatro di Bergamo che l’ha ospitata per la prima tappa del suo tour che ora si snoderà per alcuni dei principali teatri italiani.

Una grande voce capace di emozionare e di portare alla mente alcuni dei ricordi più belli della vita dei presenti, ed un pubblico che ha partecipato attivamente durante tutta la durata del concerto. Molte le voci che si sono alzate scandendo infiniti complimenti e mostrando ammirazione verso la propria “Nico” nei momenti di silenzio tra un brano e l’altro: tra questi anche una signora che ha mostrato con orgoglio ed emozione (e più tardi anche fatto autografare) a Patty Pravo un 33 giri d’epoca, contenente uno dei brani sulle note del quale poi l’artista si è anche esibita. Uno spettacolo semplice ma completo, musica e luci hanno accompagnato e sottolineato ancora di più la presenza già di per se importante della Strambelli, un telo per proiettare il video del brano Un po’ come la vita che l’artista ha portato sul palco del Festival di Sanremo con Briga (con il quale ha “virtualmente duettato” anche ieri sera durante il concerto) e musicisti e coriste che hanno saputo rendere ancora più prezioso uno spettacolo in cui Patty è stata la regina indiscussa.

Non solo una bella voce, calda e piena, emozioni e ricordi, ma Patty Pravo ha saputo anche rendere magici quei momenti indispensabili per la riuscita del concerto di cambio tra un brano e l’altro, sapendo mostrarsi in tutta la sua simpatia e la sua ironia, coinvolgendo i presenti e rendendola cosi forse ancora più amata, proprio perchè vera.

Infiniti gli applausi al termine di ogni brano, le standing ovation e la riconoscenza sia da parte del pubblico che da parte di Patty “devo passare più spesso da queste parti” ha esclamato dopo uno dei tanti calorosi applausi.

Un concerto che ancora una volta è la dimostrazione che il tempo passa, le mode cambiano ed è vero che i nuovi generi e cantanti la fanno da padrone sulle grandi masse, ma i grandi artisti vengono sempre apprezzati e riconosciuti in quanto tali, e in quanto in grado di emozionarsi ed emozionare, anche dopo aver superato il mezzo secolo sempre sul palco!

A seguire una breve Photogallery dell’evento: