La musica elettronica di Bob Moses,  in arte il duo Canadese composto da Jimmy Vallance e Tom Howie  possiede una sorta di fascinazione musicale che si distingue dalla moltitudine di proposte e che non può passare inascoltata, e l’occasione di parlarne ci viene data dalla fresca pubblicazione del loro terzo disco in studio Battle Lines su etichetta Domino.

Diciamo intanto che il genere Elettronica o Alternative Dance nel quale proviamo ad inserire la musica di Bob Moses è senza dubbio pertinente ma anche riduttivo perchè, soprattutto con il nuovo disco, il sound si espande sino a raggiungere i confini di un pop elettronico colto ed evoluto dove la voce diventa maggiormente protagonista e la cadenza house rimane più in sottofondo.

I due giovani artisti arrivano da esperienze musicali diverse così troviamo Vallance produrre agli albori musica Trance e Progressive mentre Tom Howie si cimenta con il rock e la sua voce; incontrandosi di nuovo nel crogiolo musicale di New York e provando a farne una sintesi nasce l’idea di formare il progetto Bob Moses grazie all’etichetta Scissor & Thread, condotta dai produtorri Francis Harris e Anthony Collins, conosciuti con il nome di  Frank & Tony.

Siamo nel 2012 e con Hands to Hold  Bob Moses produce il primo EP che sarà seguito da altri due nei due anni successivi  arrivando nel 2015 alla pubblicazione di All in All una sorta di raccolta di questi tre primi lavori. Già da questi esordi, che consigliamo di andare a riscoprire ( First to Cry su tutte) , si nota una certa classe nelle loro tracce perchè su una base Deep House si dipanano gli arpeggi di chitarra elettrica e la voce di Tom Howie prodromi di una vera propria struttura di songwriting che troverà la sua definitiva esplosione nel disco Days Gone By che arriverà nell’autunno dello stesso anno.

Il disco Days Gone By ottiene un discreto successo entrando anche nelle nominations dei Grammy Award  con il singolo Tearing Me Up e nelle classifiche di genere tra il 2016 e il 2017  e il duo apparirà in numerosi festival e contest di musica elettronica oltre che in alcuni importanti talk show americani dimostrando anche un’ottima capacità esecutiva live.

Ascoltando il nuovo lavoro notiamo subito una notevole crescita tecnica e compositiva dei due giovani artisti che già si era notato nel primo singolo di questo disco già presentato in primavera “Heavens only Knows posizionato come prima traccia e che inizia con una sorta di coro dipanandosi in un classico Bob Moses style con ritmica house, refrain orecchiabile e chitarre in sottofondo.

La produzione dell’intero disco decreta un decisa virata su una sonorità più accattivante e pop e meno club house lasciando minor spazio ai lunghi tratti ritmici che avevano caratterizzato gli albori di Bob Moses ma senza per questo snaturare l’essenza electronic dance.

Battle Lines titletrack del disco è subito una bella sorpresa perchè chitarra elettrica e tastiere assurgono a protagoniste, producendo attorno alla vocalità di Tom Howie una sintesi molto interessante da vera hit.

A traccia 3 troviamo il nuovo singolo  Back Down uscito a fine Luglio, che prosegue sulla falsariga della precedente canzone, potenzialmente favolosa da remixare con un drumming più deciso e una struttura più ricercata.

Notevole anche Enough to Believe  miscelabile in una playlist perfetta con  The Only Thing We Know ; entrambe ricordano i primi Bob Moses con un downtempo da paura che sfocia in deep house da gustare con un aperitivo al tramonto Ibizenco.

Interessante Listen to Me con una lunga intro sognante e che si trasforma in deep house allo stato puro dove apprezziamo il giusto livello di pulsazioni ritmiche con le vibrazioni canore prodotte da Tom seguita da Selling Me Sympathy con una velatura darkeggiante alla Placebo impreziosita dalle tastiere di Jimmy maestro della console.

Battle Lines è un disco decisamente  interessante che può uscire dall’ascolto del genere “Electronic House” e che è decisamente suonabile in versione Live band  tanto è vero che Bob Moses hanno iniziato una lunga tournee mondiale per la promozione del disco che li porterà anche in Europa, contando ovviamente su un loro ritorno sui nostri palcoscenici.

Battle Lines – Tracklist

  1. Heaven Only Knows
  2. Battle Lines
  3. Back Down
  4. Eye for an Eye
  5. The Only Thing We Know
  6. Nothing But You
  7. Enough To Believe
  8. Listen To Me
  9. Selling Me Sympathy
  10. Don’t Hold Back
  11. Fallen From Your Arms
fERDIDAS
The story begin ... 70's Rock- Punk + Post Punk ,80's New Wave - Dark + Electro, 90's Trip-Hop + Elettronica 00's Indie + Alternative - The story goes on ...... Music is Passion , Music is life