Le voci che circolavano da qualche giorno sono state confermate: i fan italiani dei Radiohead avranno presto l’occasione di assistere a ben due date soliste del loro leader, Thom Yorke. Il cantante inglese, infatti, ha fatto sapere che si esibirà al Teatro Verdi di Firenze il 28 maggio e al Fabrique di Milano il giorno successivo, il 29 dello stesso mese. I concerti, che si svolgeranno in due suggestive location dalla capienza abbastanza ridotta, saranno show di live mix, incentrati sul concept elettronico che Yorke sta portando avanti da qualche tempo anche sui palchi europei (di recente è passato anche al Club to Club Festival proprio con uno spettacolo simile).

Durante le sue date italiane Thom Yorke dividerà il palco con Nigel Godrich, il producer della sua band, che già aveva ispirato e coadiuvato l’artista nella sua avventura parallela con gli Atoms For Piece. La parte visual, invece, sarà affidata al videomaker Tarik Barri. Infine, l’opening sarà affidata allo special guest Oliver Coates. Gli show mostreranno dunque un nuovo lato dello storico cantante e polistrumentista, che spesso passa per l’Italia con la sua musica ricevendo riscontri positivi da pubblico e critica. Per chi volesse assistere agli eventi, i biglietti per le tappe italiane soliste di Thom Yorke saranno in vendita a partire da venerdì 23 marzo presso i circuiti autorizzati (sarà possibile acquistare un massimo di 4 biglietti a transazione).

Thom Yorke – Date italiane 2018

28 maggio, Firenze – Teatro Verdi
Prezzi biglietti:
Platea 1° Settore: € 70,00 + diritti di prevendita
Platea 2° Settore: € 60,00 + diritti di prevendita
Galleria: € 70,00 + diritti di prevendita
1° Ordine di Palchi : € 70,00 + diritti di prevendita
2° Ordine di Palchi : € 55,00 + diritti di prevendita
3° Ordine di Palchi : € 55,00 + diritti di prevendita
4°-5°-6° Ordine di Palchi : € 45,00 + diritti di prevendita

29 maggio, Milano – Fabrique
Prezzo biglietti: posto unico € 45,00 + diritti di prevendita

Mara Guzzon
I listen, I write, I think. La musica per me è vita e i concerti ne sono la più diretta, efficace ed emozionante rappresentazione. Osservare, ascoltare e scrivere sono tre dei miei passatempi preferiti. Giornalista, copywriter e web editor, in redazione mi occupo di news, live-report e interviste.