A 50 anni dalla nascita dei Led Zeppelin, Robert Plant arriva in Italia live il prossimo 27 luglio al Milano Summer Festival (Ippodromo SNAI – San Siro) accompagnato dai The Sensational Space Shifters.

L’ultimo disco di Robert Plant, intitolato “Carry Fire” (Nonesuch/Warner Music) è uscito in tutto il mondo lo scorso ottobre. Si tratta dell’undicesimo album in studio dell’artista, questa volta nuovamente accompagnato dai The Sensational Space Shifters: John Baggott (tastiera/percussioni/batteria), Justin Adams (chitarra), Dave Smith (tamburo).

Sul disco Robert ha dichiarato: “Parte tutto dall’intenzione di creare sempre nuovo materiale, pur continuando ad amare e rispettare ciò che ho fatto in passato. Mi piace ogni volta mescolare ‘il vecchio’ col ‘nuovo’. Di conseguenza, l’intero impeto della band si è spostato e il nuovo suono lascia terreno a drammatici ed eccitanti paesaggi emotivi, melodici e strumentali”.

Plant proporrà dal vivo anche alcuni brani storici dei Led Zeppelin, ma non ci sarà la tanto sperata rimpatriata tra i membri della band come quella del 2007, quando i quattro Led Zep, con alla batteria il figlio di Bonham, si riunirono per uno storico concerto alla O2 Arena di Londra.

“È abbastanza difficile ripetere qualcosa che risale a un anno fa, figuriamoci una cosa che risale a 49 anni fa. Devo continuare ad andare avanti” ha dichiarato Plant.

Ecco un assaggio di quello che ci aspetta il prossimo 27 luglio al Milano Summer Festival.

Ed ecco la setlist del suo ultimo live, il 17 luglio a Instanbul:

The Lemon Song (Led Zeppelin)
Turn It Up
The May Queen
Rainbow
Going to California (Led Zeppelin)
Please Read the Letter (Jimmy Page & Robert Plant)
Gallows Pole (traditional)
Carry Fire
Babe, I’m Gonna Leave You (Joan Baez)
Little Maggie (traditional)
Fixin’ to Die (Bukka White)

Encore:
Satan Your Kingdom Must Come Down / In My Time of Dying
Bring It On Home / Whole Lotta Love / Santianna / Whole Lotta Love (Led Zeppelin)

Patrizia Frattini
Patrizia a.k.a. la Rockcopy. Giornalista e web copywriter, metalhead ma amante anche del rock in ogni sua forma e della buona musica. "Il rock è una mentalità, non un genere musicale strettamente circoscritto. È un modo di fare le cose, di approcciarsi alle cose. Scrivere può essere rock’n’roll." Cit. Lester Bangs