Il leader dei Pearl Jam torna ad esibirsi alla Visarno Arena dopo 2 anni.

A due anni esatti di distanza da un concerto epico, in cui prima Glen Hansard e poi Eddie Vedder diedero il loro meglio alla Visarno Arena, radunando 50000 persone, chi si è perso quella serata magica, potrà finalmente rimediare.

E’ infatti di stamattina l’attesissimo annuncio dell’ultimo headliner del Firenze Rocks 2019 e si tratta proprio del frontman dei Pearl Jam, il cui live, esattamente come nel 2017, sarà aperto da Glen Hansard (all’epoca ci dovevano essere anche i Cranberries, ma la loro partecipazione saltò per i problemi di salute della compianta Dolores O’Riordan).

Il concerto italiano di Eddie Vedder fa parte del calendario del tour che nel corso del 2019 lo vedrà tornare ad esibirsi sui palchi come solista (a luglio, tra l’altro, farà anche da supporter agli Who per il loro concerto allo stadio di Wembley).

Glen Hansard, che il 12 aprile spedirà nei negozi il suo nuovo album “This wild willing”, il prossimo mese darà il via alla sua nuova tournée europea: il concerto a Firenze Rocks fa parte proprio del calendario del tour legato al nuovo disco, l’ideale seguito di “Between two shores”.

I biglietti per la giornata del 15 giugno saranno disponibili in anteprima dalle ore 11 di lunedì 4 febbraio solo tramite l’app ufficiale di Firenze Rocks, per ventiquattro ore. La vendita generale partirà invece alle ore 12 di martedì 5 febbraio su TicketOne e in tutti i punti vendita autorizzati. Al momento, i prezzi dei biglietti non sono stati ancora resi noti.

Questo il calendario completo finora annunciato dal Firenze Rocks:

13 giugno 2019

TOOL

THE SMASHING PUMPKINS

DREAM THEATER

SKINDRED

BAD FLOWER

 

14 giugno 2019

ED SHEERAN

SNOW PATROL

ZARA LARSSON

MATT SIMMONS

 

15 giugno 2019

EDDIE VEDDER

GLEN HANSARD

 

16 giugno 2019

THE CURE

SUM 41

EDITORS

Alessio Gallorini
Classe 1987. Scrive e ascolta musica fin da quando gli hanno comprato uno stereo e dato un'educazione. Toscano doc, conduce un programma radiofonico tutto "home-made" che non poteva che chiamarsi "L'Appartamento". Laureato in giurisprudenza, ma allergico ai tribunali. Ama la letteratura e tutto ciò che è arte. Finchè non si annoia. Frase del cuore: "Costruire è sapere, è potere rinunciare alla perfezione".