Anche nel 2018 si terrà il Rockin’ 1000, un evento musicale benefico di enorme portata che vedrà circa 1500 musicisti esibirsi sul palco dello Stadio Artemio Franchi di Firenze il prossimo 21 luglio. Il concerto, che rimetterà insieme la più grande rock band del mondo e avrà una scaletta composta da circa 18 brani iconici della Storia del Rock, avrà anche una ospite d’eccezione, ovvero l’artista americana Courtney Love. La leader delle Hole, accompagnata dal chitarrista Tad Kubler, canterà due dei suoi più grandi successi – ‘Celebrity Skin‘ e ‘Malibu‘ – ed una cover speciale ancora ignota. A garantire la presenza della rocker è stata la Only The Brave Foundation, che ha partecipato all’organizzazione. Parte del ricavato sarà devoluta alla comunità di San Patrignano.

Courtney Love ha commentato così la sua imminente partecipazione al live: “La prima volta che ho visto il video di Rockin’1000, ho pensato: ‘Voglio farlo! E’ stato incredibile vedere e ascoltare migliaia di musicisti in connessione con il pubblico con questa modalità così aperta e transculturale. Mi ha ricordato la prima scena punk, dove c’era una community incentrata sulla diversità e l’accettazione. Dopo aver saputo dell’impegno di Rockin’1000 e Only the Brave Foundation verso San Patrignano, realtà che combatte le dipendenze e l’esclusione sociale, ho deciso che dovevo farne parte.

Il Rockin’1000 si è svolto per la prima volta nel 2015, quando circa 1000 musicisti si sono riuniti a Cesena per suonare ‘Learn to Fly’ dei Foo Fighters e convincere la band ad esibirsi in città. Il video della performance è diventato virale (con circa 44 milioni di visualizzazioni) e l’obiettivo è stato raggiunto: la band di Dave Grohl ha accettato l’invito un anno più tardi.

Per l’edizione That’s Live 2018 la call per i musicisti è ancora aperta: batteristi, chitarristi, cantanti, bassisti, percussionisti e fiati potranno candidarsi sul sito del Rockin’ 1000 compilando l’apposito form e per farlo avranno tempo fino al 30 giugno 2018.

Mara Guzzon
I listen, I write, I think. La musica per me è vita e i concerti ne sono la più diretta, efficace ed emozionante rappresentazione. Osservare, ascoltare e scrivere sono tre dei miei passatempi preferiti. Giornalista, copywriter e web editor, in redazione mi occupo di news, live-report e interviste.