Prosegue con successo il tour di presentazione del doppio album “Alchemaya” di Max Gazzè presso le Librerie Feltrinelli di tutt’Italia. L’abbiamo incontrato a Padova nello store di Via San Francesco lunedì 26 febbraio, e come ci si aspettava, il cantautore è stato davvero molto simpatico e cordiale, nonchè piacevole intrattenitore a parole.

Gazzè si è prestato volentieri a soddisfare le curiosità dell’intervistatrice e del pubblico riguardo alla genesi del suo album uscito il 9 febbraio scorso per Universal music, in concomitanza con il Festival di Sanremo del quale è stato uno fra i più applauditi protagonisti di questa edizione 2018.
L’album ha alle spalle infatti una storia piuttosto lunga e non del tutto semplice, in quanto racchiude in due cd (che diventano tre LP nella versione in vinile) l’intera opera teatrale portata nei teatri nel mese di maggio 2017, suddivvisa in due parti distinte, ed eseguita con la Boehmian Symphony Orchestra di Praga diretta dal maestro Clemente Ferrari e coaudiuvata dalla presenza di sintetizzatori (da qui la definizione di “opera sintonica”). Molto piacevoli e divertenti sono stati gli episodi e gli aneddoti raccontati da Max Gazzè durante la presentazione padovana, che hanno spaziato non soltanto in campo musicale, ma si sono spinti ad affrontare temi più disparati, dall’esoterismo all’Antico Testamento, dal tennis all’automobilismo, dal calcio a, naturalmente, il Festival di Sanremo con tutte le sue ansie e le sue soddisfazioni.
Gazzè ha inoltre raccontato di come il fratello Francesco abbia concepito insieme a lui quest’opera complessa ed affascinante in particolare dedicandosi alla scrittura dei testi con il consueto piglio geniale ed evocativo che in questo lavoro ha toccato decisamente picchi altissimi.
Alla fine, come da prassi, il cantautore si è fermato a lungo a salutare gli ammiratori, ad autografare i cd e scattare foto insieme ai numerosissimi fan intervenuti.
Un’ottima occasione per conoscere un po’ più da vicino un artista davvero interessante, simpatico e disponibile.

Gazzè sarà in tour con l’orchestra durante la prossima estate nei più bei teatri storici della penisola, dal Teatro Antico di Taormina allo Sferisterio di Macerata, dalle Terme di Caracalla all’Arena di Verona.
Info e prevendite su Ticketone.

Valeria Bissacco
Nata sotto il segno dei Pesci, diplomata in Pittura all’Accademia di Belle Arti di Venezia, mi occupo di fotografia, di pittura e di arti marziali. Appassionata di musica italiana, armata delle mie Canon seguo da sempre i concerti dei miei amati cantautori e dei gruppi storici. Cerco, con il mio lavoro, di cogliere l’emozione della musica dal vivo attraverso le espressioni dei protagonisti, la gestualità degli artisti sul palco, le luci e i colori dello spettacolo musicale, le reazioni e lo stupore del pubblico.