Giovanissimi, amati tanto dai bambini quanto dagli adolescenti e dai loro genitori, i Måneskin stanno conquistando le classifiche e i cuori di tutta Italia: ad una sola settimana dal lancio del primo album dopo l’esperienza di X-Factor, la band si è piazzata sul gradino più alto della classifica FIMI.

“Il ballo della vita”, questo è il nome dell’album d’esordio della band romana, è un vero e proprio gioiello che si appresta a diventare un vero successo internazionale: al suo interno brani che si alternano tra l’inglese e l’italiano (nel dettaglio 7 e 5), dal genere che varia dal pop al rock, passando per il rap e il funky e che ben rappresentano tutte le anime della band, che sta vivendo il proprio momento di gloria dopo la partecipazione ad X-Factor Italia. Il progetto altri non è che un racconto autobiografico, e anche se i brani non sono tra loro collegati, nelle 12 canzoni ben si riflettono le quattro anime dei quattro componenti, in modo tale da unire le influenze musicali di ciascuno di loro senza snaturarli.

Damiano, Victoria, Thomas ed Ethan vogliono, attraverso questo loro primo progetto discografico, dimostrare che non sono solo un fenomeno da talent, ma che possiedono una identità propria e particolare, che li rende diversi da tutto ciò che al momento è sul mercato e forse per questo tanto amati.

Questa mattina alle ore 11 i Måneskin hanno incontrato i propri fan presso il Centro Commerciale Le Due Torri di Stezzano (BG): più di 800 persone si sono presentate per l’incontro e addirittura i primi fan, che si volevano aggiudicare la prima fila, si sono presentati già alle 7 del mattino, quando lo shopping center era ancora chiuso. L’assenza del batterista Ethan, convalescente a causa di un intervento chirurgico di appendicite negli scorsi giorni, ha lasciato momentaneamente dispiaciuti parecchi fan, che si sono però scaldati all’arrivo dei tre artisti, che si sono concessi a firmare autografi e a scattare foto fino all’ultimo dei presenti.

Ecco una breve gallery della band romana a al Centro Commerciale Le Due Torri di Stezzano: