Un trio ricco di nuove sonorità, musicalità, unione in musica..

Si intitola Lungoviaggio, l’album che è stato pubblicato il 21 settembre di questo 2018, e che è nato dalla collaborazione tra Irene Grandi e Pastis (il duo composto dai fratelli Marco e Saverio Lanza).

Una coesione in musica, la loro, nata gia alcuni anni fa e che quest’anno riprende la sua corsa con un piccolo tour in giro per l’Italia.

Otto appuntamenti, atti a promuovere la loro sinergia, le loro idee, le musicalità.

Un visual album (cd più dvd), accompagnato dalla partecipazione di un rocker come Vasco Rossi e che si avvale anche della partecipazione dell’astronauta e ingegnere Samantha Cristoforetti, della cantautrice Cristina Donà, di Tiziano Terzani giornalista e filosofo.

Noi di Concertionline abbiamo avuto il piacere di prendere parte alla tappa finale, la chiusura a Roma all’auditorium Parco Della Musica, questo 15 dicembre.

La serata ha riscosso il giusto successo, tra immagini, fotografie, interazioni con il pubblico, musica e parole..

Irene, splendida presenza che si presta a portavoce del trio, e nel cantato e nell’interagire per l’appunto con i presenti in sala, mostra tutta la sua energia. Quella grinta che l’ha sempre contraddistinta su qualsiasi palco fosse di scena.

Per Irene, si avvicina anche un momento molto importante, l’avvicendarsi dei suoi primi venticinque anni di carriera.

Tema di questo trio, di questo album, è il viaggio, di per sè una costante nella struttura della carriera musicale della Grandi. Basti ripensare al singolo “Prima di partire per un lungo viaggio”, “Lasciala andare”. Questi solo alcuni titoli tra i più noti.

I tre, si incontrarono per la prima volta nel 2012. Noi di Concertionline siamo certi che di strada insieme ne avranno ancora molta da fare, e di certo saremo lieti di tornare a presenziare ad un prossimo impegno che li vedrà protagonisti.

Al cospetto della buona musica, si è sempre pronti a dare il massimo, a farci strada per poter applaudire tutto ciò che di nuovo ci viene presentato.

 

Si ringraziano OTRLive, Auditorium Parco della Musica

 

 

 

Alessia Giallonardo
Nasco a Benevento, nel maggio del 1986. Toro, e quindi testarda a più non posso.  Amo la fotografia sin da quando ero piccola, che io ricordi ho sempre avuto una macchina fotografica con me. Devo questa passione a mio padre. Che incontrassi un volto noto, o una persona a me cara.. Non potevo far altro che scattare. E' per me fondamentale avere un ricordo di chi incontro durante il mio cammino. Serve a non dimenticare che, nel bene o nel male, abbiamo avuto modo di imparare qualcosa. L'unica certezza che oggi ho, è che i miei occhi dietro quell'obiettivo, sanno esser felici. Appagati.