Grande successo al Teatro Toniolo di Mestre per il concerto di Ron che omaggia l'amico Lucio Dalla attraverso le sue indimenticabili canzoni.

Venerdi 23 gennaio al Teatro Toniolo di Mestre(VE) si è esibito Ron con “Lucio a Teatro” un concerto omaggio all’amico Lucio Dalla, a cui è stato legato da un lungo sodalizio artistico, sin dai tempi di Banana Repubblic, tour memorabile suonato dai due musicisti insieme a Francesco De Gregori.

La serata organizzata da Veneto Jazz e Teatro Toniolo, ha regalato al pubblico presente, uno spettacolo suggestivo, di immenso spessore artistico, tra sonorità armoniose e interpretazioni di grande intensità, che ha celebrato, a poco più di sei anni dalla scomparsa, il talento di Lucio Dalla indimenticabile interprete della musica italiana capace con il suo stile, di farsi ricordare per sempre dai fan e dal panorama musicale e artistico del nostro paese, conquistando e trascinando intere generazioni.

Un concerto di pura poesia, con Ron che ha eseguito oltre il brano “Almeno pensami” presentato a Sanremo 2018, molti successi intramontabili di Dalla, tra cui “Tu non mi basti mai”, “Canzone”, “Attenti al lupo”, “Anima”, “Anna e Marco”, “Futura”, “Henna” e tanti altri celebri brani del cantautore  bolognese, rivisitati e riarrangiati  su sonorità vicine a Ron,  senza per questo snaturarne l’originale bellezza.senza per questo snaturarne l’originale bellezza.

Durante il live, Rosalino Cellamare, ha inoltre,  ripercorso la carriera artistica e musicale di Lucio, con contributi video e fotografici, svelando aneddoti e storie inconsuete legate alla vita dell’intramontabile artista bolognese, che lo fa rivivere anche attraverso duetti virtuali che hanno emozionato i presenti, avvolgendoli in un atmosfera surreale, da brividi.

Sul palco ad accompagnare Ron,  Giuseppe Barbera al piano, Marco Di Pietrantonio al basso e Roberto Di Virgilio alle chitarre.

si ringrazia Veneto Jazz, Ma Bi comunicazione e Teatro Toniolo

 

di seguito le foto della serata

Mimmo Lamacchia
Sono nato a Bari e devo la mia passione a mio padre, da sempre fotografo professionista e soprattutto appassionato di fotografia. Ho cominciato quasi per gioco con una reflex, la Canon AE-1 con la quale ho imparato a fotografare. Mi piace catturare il tempo e fermarlo in un istante, cercando di suscitare emozioni con scatti semplici e naturali. Mi interesso di concerti e reportage, fotografando e a volte scrivendo recensioni.