Occhi scuri, capelli corti e sorriso buono, classe 1994, Roberta Carrese ha acceso i riflettori su di lei e la sua bella voce ruvida quando lo scorso anno ha partecipato a The Voice, sotto l’ala protettiva di coach Pelù con il quale è arrivata in finale.
Impossibile non restarne affascinati quando, sola con la sua chitarra comincia cantare. Così è stato anche venerdì 11 agosto, quando sulle rive del fiume di Firenze, al Fiorino sull’Arno, ha illuminato delicatamente la serata, in un’atmosfera intima a cielo aperto, con alcuni suoi pezzi inediti e varie cover, quelle interpretate già sul palco di The Voice, ed altre nuove, perfettamente adattate nel suo stile.
Indimenticabile e da pelle d’oca la sua interpretazione di “Pensiero stupendo”, con la quale si era presentata alle audizioni facendo girare le poltrone di tutti i giudici. Particolare, e forse inaspettata, la sua interpretazione di Wiked Game di Chris Isaak.
Pubblicato lo scorso aprile “Esci con me” è il primo singolo scritto da Roberta Carrese che anticipa l’uscita del suo album.

Le foto della serata a cura di Pamela Rovaris

Pamela Rovaris
Mi chiamo Pamela Rovaris, ho ventisei anni e vivo a Bergamo. Dopo la formazione alla scuola superiore di grafica pubblicitaria di Bergamo, ho preseguito i miei studi alla Libera Accademia di Belle Arti di Brescia dove ho conseguito la laurea triennale in fotografia nell'estate del 2014. Da alcuni anni mi sono avvicinata al mondo dello spettacolo e della musica, in modo particolare ho scelto un approccio a livello personale incentrato su uno sguardo reportagistico. La collaborazione con alcuni artisti mi ha spinta a voler raccontare a modo mio qualcosa che va oltre uno sguardo superficiale.