Dolcenera, Manuela Trane all’anagrafe, ha scelto la bellissima cornice del Teatro San Domenico di Crema per la data zero del suo tour.
Inizio puntuale e teatro pieno, una serata intensa, tra i brani più famosi della sua carriera e i brani più recenti, sempre introdotti da discorsi di una rara sensibilità che lasciano trasparire anche l’animo più sensibile di Dolcenera,  che forse spesso viene sovrastato dalla sua energia.
Parla di sogni, quelli di cui parlava nel brano che l’ha resa celebre nel Sanremo 2003 con “siamo tutti là fuori”, e quelli che mutano.

Affiancata dalla sua band composta da Lorenzo Ottonello alla batteria, Antonio Petruzzelli al basso, Mattia Tedesco alla chitarra e Michele Papadia alle tastiere e pianoforte.  Non mancano i momenti più intimi, silenzio in sala e solo il pianoforte e la voce forte di Manuela.

La scaletta della serata:
Accendi lo spirito
Il sole di Domenica
L’amore è un gioco
100mila watt
Mai più noi due
Fantastica
Immenso
Amore Disperato
Il tempo di pretendere
Ci vediamo a casa
Il mio amore unico
Due vite
Ora o mai più
Un peccato
L’amore sa
Universale
Siamo tutti là fuori
Com’è straordinaria la vita
Niente al mondo

Ecco una gallery della serata a cura di Pamela Rovaris

Pamela Rovaris
Mi chiamo Pamela Rovaris, ho ventisette anni, faccio la fotografa (o almeno ci provo) e sono una sognatrice. Dopo la formazione alla scuola superiore di grafica pubblicitaria di Bergamo, ho proseguito i miei studi alla Libera Accademia di Belle Arti di Brescia dove ho conseguito il diploma accademico in fotografia. Ho mosso i primi passi nel mondo della fotografia di musica per pura passione, un po’ per caso o per gioco. Da alcuni anni mi sono avvicinata al mondo dello spettacolo e della musica in modo professionale, in modo particolare ho scelto un approccio a livello personale incentrato su uno sguardo reportagistico. Ho tanti sogni che col tempo ho capito che non sono da inseguire, ma da costruire, a passi piccoli.