Concertionline offre ai suoi lettori la possibilità di aggiudicarsi dei biglietti omaggio per i primi tre giorni dell’Ariano Folkfestival: 18,19 e 20 agosto. Tra i più interessanti appuntamenti europei dedicati alla world music, Ariano Folkfestival torna con una parola d’ordine che ben rappresenta lo spirito che lo caratterizza da sempre: Metixage. Musiche del Sud e del Nord del mondo si incontrano in questa terra di confine posizionata tra Campania, Puglia e Basilicata, per trasformare in ricchezza e integrazione la grande varietà di musica e culture.

Ariano-Folkfestival

Si parte il 18 agosto con La Dame Blanche, musicista cubana trapiantata a Parigi e figlia del grande Jesus Aguaje Ramos, direttore della leggendaria orchestra Buena Vista Social Club, tra le realtà più importanti dell’America caraibica. Un’artista che ha la musica nel sangue – in precedenza flautista e corista dei Sergent Garcia e cantante di punta di El Hijo de la Cumbia – e che ad Ariano presenta il suo ultimo album “2”, ricco di temi sociali e contaminazioni hip hop e reggae. Lo stesso giorno saliranno sul palco, direttamente dall’Arizona, i Xixa: due di loro (Brian Lopez e Gabriel Sullivan) militavano nella formazione originaria dei Giant Sand. Dalla Colombia, vi incanteranno i Systema Solar, collettivo dal grande impatto visivo che reinventa la musica da strada mescolando cumbia, fandango, champeta, insieme ai ritmi hip hop, house e techno.
Il 19 agosto vedrà come protagoniste del palco di Ariano, unica tappa italiana del loro tour europeo, le A-wa, trio israeliano di origine yemenita. Sono Tair, Liron e Tagel Haim, tre sorelle in grado di reinterpretare la musica delle proprie radici yemenite con beat moderni per creare un mix contagioso di canzoni arab-folk ed elettronica. Con loro si avvicenderanno i portoghesi Terrakota, pronti a comporre un collage di lingue e suoni altamente coinvolgenti.
Dalla Spagna arriva Dj Panko, storico selector dei catalani Ojos de Brujo e vincitore di un Grammy Latin Award per  il disco “Techarí”. Producer capace di fondere con maestria ritmi complessi ed energici, regalerà al pubblico un set indimenticabile.
Il 20 agosto una bella notizia per gli amanti del jazz manouche: l’apertura della giornata nel pomeriggio è affidata ad Angelo Debarre Quartet, considerato l’erede dell’immenso Django Reinhardt, mentre in serata sul folk stage sarà la volta del “nostro” Davide Van De Sfroos.
Attivo dalla metà degli anni ’90 sulla scena reggae italiana con le sue ex-band Radici Nel Cemento e Tribù Acustica, Adriano Bono porta ad Ariano The Reggae Circus, progetto che fonde musica live e arte circense. Infine, dal Ghana, Pat Thomas, noto in patria con l’appellativo “Golden voice of Africa”: un live caratterizzato da un connubio tra ritmi tradizionali, influssi caraibici e strumenti occidentali.

Qui tutte le info su Ariano Folkfestival: www.arianofolkfestival.it

Per partecipare al contest, dovete usare i pulsanti (e solo quelli) che vedete qui sotto per condividere sul vostro social network preferito questo articolo e compilare il modulo che comparirà una volta conclusa l’operazione di condivisione. Gli utenti selezionati verranno contattati via mail.