Il 4 maggio è iniziato il tour di MirkoeilcaneSecondo me – un tour poco demoscopico”. Ha già toccato diverse città italiane tra cui Torino, Roma e Milano.

Il tour è in continua evoluzione, si aggiungono date nuove che lo vedono attraversare tutta la penisola fino all’ultima data prevista, attualmente, per il 20 luglio a “Voci per la libertà” a Rosolina (RO).

Il 13 aprile è uscito il suo ultimo singolo “Gusti”, in rotazione nelle radio e disponibile nei digital store.

Noi di Concertionline abbiamo avuto il privilegio di poter assistere alle prove del tour e alla prima data romana del 10 maggio (e di intervistarlo prima dell’inizio del suo tour).

L’affiatamento che ha con suoi amici e musicisti della band – alle tastiere Domenico Labanca, al basso Francesco Luzzio e alla batteria Alessandro Duccio Luccioli – è evidente sia in sala prove che sul palco. Si nota che lo accompagnano da anni e questo porta valore aggiunto all’esecuzione dal vivo.

Mirko si accompagna sempre alla chitarra, acustica ed elettrica, ma in un pezzo a cui è particolarmente legato, da solo sul palco, suona il pianoforte per eseguire “Domani Valentina” mostrandosi un musicista valido, anzi, un cantautore completo.

A Sanremo si sentiva spaesato “mi hanno preso in giro per le mie braccia appese, non sapevo cosa farci, sono abituato a stare sempre con la chitarra!” racconta in uno dei tanti interventi che ha fatto durante il suo concerto.

Inizia il concerto con “So cantautore” uno dei brani scritti in dialetto romano e che il pubblico apprezza molto con applausi e battiti di mano. A Roma, d’altra parte, è di casa quindi tante persone tra il pubblico lo conoscono bene e lo apprezzano anche quando non fa musica e confessa di voler urlare “Ciaooo Romaaa” come fanno tanti suoi colleghi musicisti ma ancora non si sente di poterlo fare con libertà assoluta.
Il live prosegue con brani del suo primo disco omonimo e del disco da cui prende il nome il tour. Si alternano canzoni scanzonate come “La fretta” o “Se ne riparla a settembre” a testi più impegnati come “Stiamo tutti bene” o “Da qui”. Una sorpresa per il suo pubblico romano è il duetto con la sua amica e cantante Ilaria De Rosa su “Beatrice”, apprezzata fin dalle prime note. Mirko si mostra in tutta la sua ironia sia quando canta che quanto scherza con i suoi musicisti o con il pubblico, denuncia la società attuale senza essere retorico o banale e fa pensare anche quando fa ridere… un’artista a tutto tondo!

Nel frattempo Mirko continua a collezionare riconoscimenti di tutto rispetto, come il premio FIM e il premio Margutta, e partecipare a Festival importanti come Musicultura che l’anno scorso lo ha visto vincitore. Attualmente è tra i finalisti alle targhe Tenco nelle sezioni “Miglior disco in assoluto” e “Miglior Canzone Solista”, rispettivamente con il suo ultimo disco “Secondo me” e il singolo sanremese “Stiamo tutti bene”.
Non ci resta che augurare a Mirko una carriera lunga e ricca di riconoscimenti per il suo grande talento.

Mariadora Bolognese
Fotografo da quando ne ho memoria, qualsiasi cosa cattura il mio sguardo e mi trasmette emozioni la devo immortalare, fosse anche solo nella mia mente se non ho nessun mezzo per scattare. La musica, come la fotografia, è una mia grande passione ed è per questo che i concerti, la musica live in generale, e del suo backstage sono qualcosa che mi affascina e che mi consente di abbracciare entrambe le passioni. Racconto qualcosa anche attraverso le parole ma la forma espressiva che più mi appartiene è senza dubbio la fotografia. Spero che le mie foto possano piacervi e trasmettere le emozioni che provo quando le scatto.