Un Alcatraz sold out ha accolto i Korn domenica sera a Milano.

In apertura gli Hellyeah di Vinnie Paul, ex batterista dei Pantera. Musica intensa e aria di “famiglia”, come dice il cantante Chad Gray salutando il pubblico milanese, a ricordare che quella del metal è quasi una fede. Suonano solo mezz’ora, ciò che basta a far entrare nel vivo la massa di persone che piano piano inizia ad accalcarsi dentro la struttura.

Tocca poi agli Heaven Shall Burn, ventennale gruppo death core tedesco: il cantante Marcus Bischoff scalda il pubblico chiedendo a gran voce un wall of death. La prima linea risponde con un pogo pesante. La band teutonica si è sicuramente guadagnata dei nuovi adepti questa sera, facendo così conoscere meglio anche a noi italiani questo gruppo tedesco di grande fama nazionale che nel nostro Paese è ancora misconosicuto. Una grande performance live che lascia gli spettatori quasi increduli e qualcuno già stanco dal troppo headbanging.

Dopo una breve attesa salgono sul palco Jonathan Davis e compagni. Una piccola parte tra i presenti, i fortunati possessori del VIP Ticket, si sono già goduti nel pomeriggio una performance esclusiva in acustico gruppo di Bakersfield, che ha eseguito Alone I Break solo per loro. La band è in ottima forma: “I’m feeling mean today – Not lost, not blown away…”. Attaccano con Right Now, poi  snocciolano in rapida successione una serie di chicche e vecchi classici, intervallati da Insane e Rotting In Vain, due brani tratti dal loro ultimo album “The Serenity Of Suffering“. Immancabili Somebody Someone, Make Me Bad e Freak on a Leash, che chiude lo show.

Performance granitica di Jonathan Davis, che parla poco e bada alla sostanza, esalta il pubblico e trascina i compagni, agghindato con una curiosa gonnellina a motivi floreali che purtroppo il grosso del pubblico si sarà perso, accalcato in fondo alla sala o troppo impegnato nel pogo di rito.

Questa la scaletta del concerto:

VIP Pre-Show Performance
Alone I Break (Acoustic)

Main Set
Right Now
Here to Stay
Rotting in Vain
Somebody Someone
Word Up!
(Cameo cover)
Coming Undone
(Con “We Will Rock You”)
Insane
Y’All Want a Single
Make Me Bad
Shoots and Ladders
(con “One”)
Drum Solo
Blind
Twist
Good God
Falling Away From Me
Freak on a Leash

 

Report di Francesca Di Vaio e Patrizia Frattini

Commenta