Arriva dal Ghiaccio e dal fuoco dell’ Islanda il nuovo disco “Sports” dei Fufanu emergente e promettente band che interpreta un suond fresco fatto di synth wave con spruzzate post punk , atmosfere indie di grande impatto, e vantano già notevoli collaborazioni tra le quali quella con il grande Damon Albarn leader e cantante dei Blur.

packshot-sports

Il disco ci arriva giusto un giorno prima della pubblicazione ufficiale prevista per il 3 Febbraio per One Little Indian e si avvale dell’importante produzione di Nick Zimmer degli Yeah Yeah Yeahs , mostrando un percorso di crescita notevole  in soli due anni dall’uscita del loro esordio intitolato “Few More Days to Go“, di un paio di EP e alcuni interessanti remix.

Abbiamo ascoltato già tre notevoli singoli estratti dal disco, in ordine”Bad Rockets“,  la titletrack Sports e il nuovo Inability.

Le tre tracce mostrano già una grande maturità per una band giovanissima dove la voce del frontman Kaktus Einarsson si dipana su una trama di chitarre arpeggiate, spruzzate di synth e batteria cadenzata, ma in verità tutto il disco è una sorpesa dietro l’altra in termini di qualità e di originalità.

Che dire della traccia 2 Gone for More molto dancy Club e la darkeggiante Tokyo; interessante  anche Your Fool Indie Rock allo stato puro. Syncing In è una sincopata cavalcata con la chitarra che rincorre la voce di Kaktus che si conclude con un finale di synth.

Restart è la traccia 10 che chiude degnamente il disco. Tutto scorre nel verso giusto, il sound dei Fufanu è fluido , un liquido che si espande e raggiunge rapidamente  tutti i nostri recettori musicali.